Come scegliere la destinazione per un anno scolastico all’estero

Quando si tratta di scegliere la destinazione dove trascorrere un anno scolastico all’estero bisognerebbe fare come gli inglesi e mettersi a parlare del tempo, quello meteorologico.

Non sarebbe immaginabile scegliere il luogo dove passare tanti mesi senza considerare il clima o la geografia. Soprattutto la lingua e la cultura del Paese di destinazione.
Chi non ama il freddo potrebbe non trovarsi bene in Canada – tanta neve… là sanno tutti pattinare – oppure, spinto dal desiderio di visitare un posto in particolare, potrebbe scegliere New York anche in pieno inverno. L’importante è avere entusiasmo e racimolare le prime informazioni di massima per cominciare a sbrogliare la matassa, le idee chiare arriveranno dopo.

 

Immergiti nei nostri programmi di studio all’estero >

Destinazioni europee, giochiamo quasi in casa

Trascorrere un periodo di tempo all’estero è un progetto importante e ragionare sulle distanze è sempre opportuno.
Una valutazione da fare è non solo sulla preferenza di una destinazione ma anche sulla durata del soggiorno: se decidi di stare un anno all’estero forse potresti preferire mete europee per avere più opportunità di farti raggiungere da amici o famigliari. Oppure per avere una piccola sicurezza in più, quella di fare un breve ritorno a casa, ripartendo poi con ancora più entusiasmo.

Per i genitori le destinazioni europee sembrano più opportune, soprattutto se si tratta di viaggi per ragazzi molto giovani.
Fra le destinazioni proposte da Giocamondo Study, Inghilterra e Irlanda hanno dalla loro parte il vantaggio della lingua inglese: anche se il clima non è solare come quello italiano, tornare con la capacità di parlare fluentemente l’inglese potrebbe fare la differenza nella la vita.

Attraversando la Manica arriviamo in Francia, che esercita sempre il suo fascino e dove il clima delle regioni del sud ti sembrerà quello di casa. Per quanto riguarda la lingua, bisogna ricordare che le istituzioni europee utilizzano il francese come lingua ufficiale e nel mondo della moda o del food questa lingua resta sempre un must. Parigi è sempre Parigi.

Altra destinazione per un anno di studi all’estero è la Spagna. Lo sapevi che lo spagnolo è fra le lingue più parlate al mondo? Anche in vista di una tappa negli Stati Uniti lo spagnolo tornerebbe utile: là si parla addirittura lo spanglish, un mix di inglese e spagnolo.La Spagna è il Paese dove la nostalgia di casa si sente meno, sia per le affinità culturali sia perché il calore degli spagnoli è proverbiale.

Ultima in lista, ma solo per casualità, la Germania è una destinazione interessante sotto tanti punti di vista: la lingua può scoraggiare ma diventa un punto di forza, soprattutto nel curriculum. Il clima forse non sarà dei migliori, però la regione delle foreste lascia senza fiato.

Destinazioni extra europee: il salto è più lungo

Gli Stati Uniti sono il sogno di tanti ragazzi: nell’immaginario collettivo nutrito anche dal mondo del cinema, della musica o dello sport, gli Usa sono la meta agognata e d’effetto nei racconti di chi l’ha sperimentata. Le possibilità sono infinite: culture differenti e ambientazioni disparate si snodano lungo i chilometri che servono per percorrerla. La Route 66 ne è un esempio.

Sempre nel continente americano, nei programmi Giocamondo Study, trovi anche il Canada. Ad uno sguardo più attento offre inaspettatamente tante opportunità, compreso lo studio di due lingue, inglese e francese.
Ci si spinge davvero tanto a nord e bisogna mettere in conto che le temperature non saranno miti. Però il fatto che in Canada ci siano comunità di italiani fra le più attive e numerose ti scalderà sicuramente il cuore e l’Italia sembrerà meno lontana.

Se vuoi allungare le distanze e cerchi una natura fuori dall’ordinario, l’Australia o la Nuova Zelanda sono la scelta azzeccata: spiagge incontaminate, canguri o la danza dei Māori non avranno più segreti per te. Troverai anche tanta modernità e attività culturali in questi due Paesi dell’Oceania. Un anno ti sembrerà troppo breve.

Come scegliere le destinazioni per un anno scolastico all’estero: punti di forza, punti di debolezza!

Pensa bene a questi fattori: distanza da casa, fuso orario, lingua parlata, cultura ed abitudini tipiche (modi di fare come la sveglia, la cena, riti, usanze), alimentazione, metodi di spostamento, metodi di insegnamento….incrocia queste informazioni con il tuo personale modo di essere e non potrai sbagliare destinazione!
Ovviamente avrai sempre a disposizione il supporto e la consulenza Giocamondo Study, in ogni fase del programma!

 

Le idee iniziano a schiarisi? E’ il momento di pensare a quale tipologia di programma scegliere, ce ne sono ben 3!

  1. classic;
  2. area choice;
  3. school choice;
Immergiti nei nostri programmi di studio all’estero >

 

Potrebbe interessarti anche: